Geometria : dai solidi alla figure piane.

Buongiorno carissimi, oggi riprenderemo un pò “Geometria”.
Vi ricordate dove eravamo arrivati?  Ve lo ricordo io……
Eravamo arrivati alle  figure solide:  Cubo, Cono, Parallelepipedo, Prisma, Piramide e Sfera.
Ricordate?

Bene, tutto chiaro?  Ora potete osservare questi altri due  video che vi spiegano  come passare dalle figure solide alle figure piane.

Provate ora  a cercare delle scatole  e a disegnare le impronte che lascia sul foglio, senza usare le tempere come nel video, ma facendo così come viene descritto nella scheda allegata:

Figure a due dimensioni

Risolvete la scheda e incollatela sul quaderno di Geometria dopo aver disegnato con la matita il contorno delle scatole che avete reperito in casa.
Una volta  incollata  la scheda, disegnerete sul quaderno di Geometria le figure piane più conosciute,così come vi  ho indicato nella pagina che trovate quì sotto, poi scriverete ciò che dovete imparare e ricordare da questa lezione.

Le figure piane

Ricorda

Inoltre risolverete questo problema con le divisioni in colonna sul quaderno di Aritmetica e studiate la proprietà invariantiva della divisione sul libro giallo a pag 35 svolgendo anche l’esercizio n° 5.

Problema

Infine, come al solito, vi invio la correzione dei compiti della lezione precedente .

Correzione  divisioni  in riga

Correzione pag. 34

Correzione pag. 35

Inviato in bacheca nascostaDisciplina

38 commenti e domande su “Geometria : dai solidi alla figure piane.

  1. Buongiorno maestra io avevo inserito nella tabella di pagina 34 il risultato zero alla colonna rosa ora l ho cancellato con la penna rossa. Il resto tutto ok! Sto facendo geometria grazie per i video. A dopo.

  2. buongiorno maestra.sto facendo matematica ,ho studiato la regola della proprietà invariantiva,non mi è molto chiara.

    1. La regola della proprietà invariantiva della divisione è come quella della sottrazione,cambia solo che nella sottrazione: se aggiungiamo o sottraiamo uno stesso numero al minuendo e al sottraendo il risultato non cambia.
      Nella divisione se moltiplichiamo o dividiamo uno stesso numero al dividendo e al divisore, il risultato non cambia.
      Quindi: 18:2=(9) 18 x 2=36 2 x 2=4 36:4= (9)

      😍🥰😘💖🤩👋

    1. Attenzione!La domanda del problema non è sbagliata.
      Ci sono dei dati in più rispetto a quelli che il problema ti chiede.🥰😍😘💖👋🤩

  3. Buongiorno maestra, i compiti di giovedì sono andati bene, nessun errore. invece, i compiti di oggi, il problema del parrucchiere non è molto chiara. forse manca un dato?

    1. Rileggi attentamente il testo del problema.Stai attento che i dati sono in più rispetto a ciò che ti chiede il problema.
      Se non riesci a farlo,non preoccuparti,domani avrai la spiegazione.🥰😍😘💖👋🤩

Rispondi a Rebecca L Annulla risposta

Indirizzo mail non richiesto, indirizzo IP non archiviato in database, cookie non attivati (GDPR ok!). I campi obbligatori sono contrassegnati *